MONTE MARS (2600)

Il Monte Mars è la vetta più alta delle Prealpi Biellesi. È posta sulla dorsale spartiacque fra il Biellese e la Valle di Gressoney, la cima è aperta su un vastissimo orizzonte sulla pianura e sulle montagne, in modo particolare sul Monte Rosa.

NOTE TECNICHE:
località di partenza: Mucrone (1890), stazione sommitale della funivia di Oropa
accesso in automobile: da Biella ad Oropa 12 Km
dislivello complessivo: 710 metri, più alcune contropendenze non valutabili
tempo di percorrenza: ore 2.30
difficoltà: EE
periodo consigliato: dalla primavera all’autunno
cartografia: Istituto Geografico Centrale, N° 9. Ivrea, Biella e bassa Valle d’Aosta, scala 1:50.000. IGM, foglio 42, Lillianes, I. N.E., scala 1:25.000
bibliografia: Nuova Guida delle Alpi Biellesi di Giancarlo Regis e Renza Piana Regis, pagina 135.

VIA DI SALITA.
Dalla stazione sommitale della funivia Oropa – Mucrone prendere l’ampio sentiero che in direzione sud–ovest e in piano porta al Lago del Mucrone. Poco prima del lago, in prossimità di una fontana, prendere sulla destra un più stretto sentiero. (Le indicazioni segnaletiche riportate al suo inizio sono: C11, D23, D24). Dopo pochi metri si incontra un bivio. Il sentiero che continua diritto raggiunge il rifugio Delfo Coda, prendere quello di destra, D 23, indicazione segnaletica da seguire fino alla vetta. Continuando su di esso si lascia alla propria sinistra il Laghetto del Monte Rosso 2195 metri e si perviene ad un colle e ad un bivio, ore 1.10 dalla partenza. Seguire il D23 che, per pochi metri continua diritto, poi svolta a destra, prosegue in discesa su terreno roccioso, per poi continuare in piano. Il sentiero è sempre ben marcato e evidenziato da segnali di vernice. Circa 20 minuti dopo il colle si incontra un altro bivio. Qui i sentieri sono poco marcati ma la biforcazione è evidenziata da frecce di vernice su di un masso. Il sentiero che continua diritto raggiunge il Colle Chardon. Prendere quello di sinistra che in quota attraversa una zona di grossi massi. La direzione è facilitata da segni di vernice e da qualche ometto. Poco dopo il sentiero riprende, si susseguono tratti molto ripidi e tratti in piano a mezzacosta. Successivamente si perviene ad un passaggio in discesa su roccette (prestare attenzione). Il sentiero riprende meno marcato e a tratti tra rocce dove si rende necessario aiutarsi con le mani per agevolare la salita. Si raggiunge la vetta del Monte Mars sormontata da una piccola croce in metallo alla base della quale vi è il libro di vetta, ore 1.20 dal colle in prossimità del Laghetto del Monte Rosso.

ALTRE POSSIBILITÀ.
Dalla valle di Gressoney per il versante nord, via segnalata.
Dal rifugio Delfo Coda per la cresta dei Carisey, via alpinistica

.

 
RITORNO ALLA PRIMA PAGINA    
                      
 RITORNO ALL'INDICE MONOGRAFIE